Bellezza Capelli

Acconciature glamour primavera-estate 2013

Con l’arrivo della bella stagione le donne iniziano a farsi allungare i capelli. Apparentemente un controsenso ma non è così: l’umidità estiva, le alte temperature, l’esigenza di acconciare i capelli velocemente, legarli al mare o di sera, sono tutte ragioni che rendono decisiva l’opzione dei capelli lunghi.

Quali acconciature scegliere per la stagione primavera-estate?

Tra le acconciature sono in auge e mai fuori moda, le trecce. Trecce leggermente rivisitate: lunghissime e scapigliate, bando, quindi, alla perfezione, più sono scapigliate più sono di tendenza.

I capelli vanno asciugati al naturale o resi mossi grazie ad una piastra arriccia capelli.

Una soluzione semplice che richiama alla memoria il fascino vittoriano, tipico delle donne del Settecento.

Lo chignon è una delle tante acconciature glamour, deve, però, elevarsi verso l’alto, altissimo, come una vedetta da cui affacciarsi per avere uno visuale a 360°.
Le nuove tendenze bocciano gli chignon da ballerina.

Per realizzarli alla perfezione si può ricorrere alle ciambelle di spugna che vanno infilate nella coda per poi arrotolare intorno tutta la lunghezza, fermandola con mollette e forcine.

Un’alternativa è lo chignon laterale: la tecnica è sempre la stessa ma l’effetto risulta più morbido e romantico, concepito da una coda bassa, legata lateralmente sulla nuca, con qualche ciocca che sfugge appositamente sulla parte opposta.

La coda è un’altra acconciatura, deve essere sofisticata e bassa, può essere realizzata anche con chiome non particolarmente lunghe. Cotonare la radice, con l’aiuto di un pettine, è d’obbligo; la coda e le lunghezze vengono fermate con un elastico tono su tono al quale avvolgere una ciocca di capelli lasciata fuori dall’elastico che faccia sembrare la coda legata con gli stessi capelli. Una coda senza tiraggi estremi, via i fronzoli, gli strass, i fermagli, governa la sobrietà.

Si ha, inoltre, il grande ritorno della frangia, non particolarmente facile da gestire con l’incedere della stagione calda ma sicuramente super glam.

La nuova frangia si porta lunga e sfilata, si accompagna a capelli lunghi e medio-lunghi, mossi e naturali, in uno stile che ricorda gli anni ’70.
In alternativa alla frangia si può optare per un ciuffo laterale sfilato da pettinare con le punte verso l’esterno, sempre mood seventies, una soluzione facilmente gestibile grazie alla lunghezza che permette di fermare il ciuffo con le forcine.

Trend alert sono senz’altro le nuove cromie ed il bi-tono. I nuovi colori traggono spunto dal matching colours, ovvero l’abbinamento di cromie diverse.

Lo shatush, ad esempio, è una tecnica di decolorazione che schiarisce le chiome inferiori per ottenere un effetto bicolor molto naturale.

L’effetto ricorda i capelli quando si rientra dalle vacanze, l’effetto che si ha dopo l’esposizione solare, la cosiddetta “schiaritura al sole”.

Il pioniere italiano di questa tecnica è Aldo Coppola. I capelli vengono schiariti lungo tutta la lunghezza, conferendo un effetto omogeneo con ciocche di colore più chiare rispetto alle altre ed evitando l’antiestetica ricrescita.
Lo shatush esiste in varie nuances: l’Ash Brown per ottenere un castano chiaro, il Golden Brown per un castano dorato o il Golden Blonde per ottenere un bel biondo dorato e il Natural Black per un effetto nero naturale. L’effetto di schiarimento naturale, però, è più usato sui capelli castano chiari.

Capelli: i must della P/E 2013

Questo Contenuto è bloccato

Altri argomenti interessanti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *