Bellezza Capelli Bellezza della Pelle Cosmetici

Attenzione ai cosmetici contraffatti

Tra i meandri degli elementi chimici che fanno la nostra cosmesi, arrivano anche purtroppo i cosiddetti cosmetici contraffatti e i tantissimi rischi per la salute!

Il problema non è da sottovalutare, secondo i dati di UNIPRO, ovvero l’organismo di rappresentanza del sistema industriale italiano della cosmesi, se addirittura il 5% dei dentifrici ed il 10% dei profumi che comperiamo possono risultare “falsi”!!!!
Occhio dunque ad allergie da contatto, in aumento negli ultimi anni proprio a causa di questo fenomeno che vede il diffondersi dei cosmetici non “buoni”, in cui i prodotti naturali non sono purificati e in cui non si usano le sostanze antibatteriche.

Inoltre i profumi e i coloranti contenuti nei prodotti contraffatti hanno dentro gli alcoli, sostanze che hanno un potere altamente irritante per il nostro povero derma.

Gli effetti? Arrossamenti, pruriti, bruciori, infezioni batteriche delle pelle fino allo shock anafilattico, anche se per fortuna quest’ultimo caso occorre raramente.

  • Lavare i capelli con il limone

Come sostituire lo shampoo chimico? Come avere capelli lucenti e puliti?

Aiutiamo l’ambiente e riduciamo l’inquinamento e inoltre riduciamo i rischi di allergia al nostro stressatissimo cuoio capelluto.

Gli shampi a volte sono aggressivi e quelli del tutto biodegradabili costano ancora tanto. Che fare?

Iniziamo a non lavarci i capelli tutti i giorni! Meglio solo una-due volte la settimana: avrete capelli più morbidi e puliti e meno problemi di secchezza della cute!

Il capello produce i suoi oli naturalmente. Se li spazzoliamo tutti i giorni, li distribuiremo e da soli li renderemo setosi senza il bisogno di spume chimiche.

Per lavare i capelli, usate il succo di limone che deterge e schiarisce: ne basta mezzo o uno a seconda della lunghezza: premetelo e diluitelo nell’acqua, poi massaggiatevi la testa e sciacquate serene, perché avrete la capigliatura anche più liscia.

L’olio d’oliva extravergine è fantastico sui capelli secchi. Vi bastano davvero una o due gocce sulla chioma asciutta: la idraterete e acquisirete riflessi lucenti senza ungerli!

  • Il dannoso nichel: come liberarci

Soffrite di allergia da contatto da nichel? Non siete gli unici: ne soffre tra il 15 e il 19% circa della popolazione femminile.

Esso si trova insospettabilmente nella cosmesi e nella nostra alimentazione (nei cibi in scatola, nei crostacei, nella buonissima aragosta, nel goloso cioccolato, nelle nocciole e nelle arachidi).

L’organismo reagisce al nichel e lo rigetta: si scatenano allora forti pruriti, eruzioni cutanee. Ecco perché i produttori si sono adoperati per creare prodotti ed articoli “nichel free”, ovvero senza il famigerato agente allergico.
Grazie all’innovazione tecnica e scientifica che accompagna sia l’industria alimentare che quella cosmetica abbiamo miglioramenti e più sicurezza.

Tramite cioè una diffusione da un lato del cibo organico si riducono le presenze di nichel nel proprio modo di alimentarsi, mentre dall’altro i laboratori cosmetici introducono materiali sempre meno tossici, e di conseguenza i prodotti cosmetici si sono liberati di questo agente tossico.

Vivere liberi dal nichel si può oggi!

  • Sei ciò che mangi nella giusta stagione

La frutta e la verdura presenti sulle nostre tavole sono da tanto slegati dalla loro ciclicità naturale, al punto che non sappiamo neanche più qual è la stagione giusta per banane o kiwi! E non sappiamo neanche cosa si produce nelle campagne vicine a noi!

Eppure questo è sinonimo di sapori non sempre all’altezza di ciò che esternamente sembra prometterci quel tale prodotto fuori stagione!

Invece consumare un alimento di stagione fresco e appetibile vuol dire nutrimento al top della qualità!
Stagionalità è la parola chiave e il consiglio di tanti nutrizionisti perché seguire un’alimentazione che si basa su questo principio basilare riduce di un terzo la possibilità di malattie metaboliche e di patologie cardiovascolari. Così inoltre si prevengono i tumori, utilizzando cioè le vitamine ed i sali minerali contenuti nella frutta e nella verdura fresca. Mangiare meno, mangiare bene, : forza allora, e tutti i giorni si raccomandano cinque porzioni di frutta e verdura fresca da scegliere in cinque colori diversi!!!

  • Maschera antiage? La mela vi rigenererà!

Se è vero che per porgere la mela a Biancaneve, la cattivissima regina si tramutò in vecchina per abbassare le difese della povera ragazza e convincerla ad addentare il frutto avvelenato, è proprio la mela che ci riscatterà dalle rughe di un tempo che avanza sul nostro viso.

Molte donne risultano belle anche con questi segni dell’età, ma tante lo ritengono sinonimo di decadenza!

Allora senza ricorrere agli artefizi chirurgici (pensiamo a quanti ritocchini rendono inguardabili donne un tempo meravigliose) e visto che le fatidiche mele sono di stagione, perché non donare con esse elasticità all’epidermide?
La maschera del viso alla mela è davvero rigenerante e quindi creiamola in casa ed usiamola!

Laviamo dunque la nostra mela e tagliamola a pezzi, uniamo ben quattro cucchiai di panna e frulliamo il tutto. Lasciamo riposare 5 minuti e poi applichiamo la maschera idratante e rassodante sul viso e sul collo precedentemente lavati.

I tempi di posa sono tra i 20 e i 25 minuti, dopodiché sciacquiamo con acqua tiepida.

Altri argomenti interessanti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *