Bellezza della Pelle

Per la bellezza ed il risparmio

Non solo dedichiamo un post ad un alleato di bellezza ma vediamo come fare per evitare sprechi, avere minore impatto sull’ambiente e sposare logiche green che oggi stanno a cuore un po’ a tutti.
Fretta e pigrizia sono colpevoli del mancato adempimento a piccole e non onerose pratiche.
L’alleato di cui non abbiamo fatto ancora nome è l’acqua, grazie alla quale laviamo mani, denti, facciamo la doccia, ci depiliamo, ci strucchiamo.

Il primo passo da fare limitare a due volte il lavaggio del viso, al mattino appena alzati ed alla sera per rimuovere le impurità raccolte lungo la giornata.
Eccetto poi circostanze in cui ve ne sia particolare bisogno. Lavare il viso troppo di frequente può far insorgere fenomeni come pelle secca.

Il secondo step è una legge che dovrebbe diventare universale: chiudere il rubinetto mentre ci si lava i denti, con questo semplice gesto si può evitare di consumare ogni volta ben 15 litri.

Fare la pipì nella doccia, è un altro suggerimento dinanzi al quale qualcuno potrebbe “rabbrividire”. Eppure si evita di sprecare 4000 litri d’acqua all’anno.
Il consiglio rientra in una serie i suggerimenti “green” volti a diffondere comportamenti positivi nei confronti del risparmio di risorse, ne è stata portavoce  anche la modella Gisele Bundchen.

Preferire la doccia al bagno, si consuma il triplo dell’acqua in meno.
Ciò ovviamente non venga inteso come un divieto a concedersi di tanto in tanto un bagno rilassante. Infatti va prestata uguale attenzione al tempo che si passa sotto la doccia.

Quando si compiono operazioni di rasatura o insaponatura è inutile lasciare scorrere l’acqua.

TUTORIAL DETERGENTE VISO 

Questo Contenuto è bloccato

Allo stesso modo, evitare di far scorrere l’acqua quando ci si lava le mani specie quando le si insapona o ci si accinge a sfregarle. Per risparmiare acqua si possono insaponare le mani quando sono ancora asciutte e sfregarle bene o inumidirle con pochissima acqua.

Ci si può, poi, struccare con una eco-salvietta fai-da-te.
Ricavate un piccolo panno di spugna da un asciugamano vecchio, inumiditelo con acqua tiepida o con un po’ di struccante (l’olio d’oliva è fantastico per rimuovere fondotinta e rossetto).
Quando dovrete risciacquare non aprite il rubinetto al massimo.

Potrete, inoltre, pensare di fare maschere e scrub prima o durante la doccia. Questo consentirà di dedicare il giusto tempo e di risparmiare tempo ed acqua. Ovviamente chiudete l’acqua mentre applicate la maschera o massaggiate con lo scrub.

Applicare a lavello, doccia, vasca un miscelatore d’aria riduce la quantità di acqua utilizzata.

Lo shampoo a secco è un altro rimedio utile anche per rinfrescare la chioma.
Per effettuare uno shampoo secco naturale si possono applicare sui capelli la farina di mais, la farina di riso, la polvere di radice di angelica o di iris.
Lo shampoo a secco non necessita di risciacquo. Bisognerà lasciare agire le polveri per un quarto d’ora ed in seguito spazzolare accuratamente i capelli per rimuovere ogni residuo.

Se tutti adottassimo questi piccoli accorgimenti risparmieremmo l’acqua, sul serio.

Altri argomenti interessanti:

1 Comment

  1. Ciao,questo articolo è bello e anche video mi piace!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *