Bellezza Denti e Sorriso

Pulizia dentale: perché conviene eseguirla?

pulizia-dentiLa salute della bocca inizia da piccoli. Quante volte avete sentito questa frase nella vostra vita. Quante volte però da adulti avete pensato: ” ma io ci tengo veramente alla salute della mia bocca?”. Per rispondere a questa semplice basta conoscere se stessi e valutare il tempo che si dedica alla pulizia dei nostri denti durante l’arco di tutta la giornata.

In questo caso, il nemico numero uno è la placca, una sostanza biancastra composta da batteri e residui alimentari che vengono prodotto dalla saliva. Il contatto tra questi batter ed alimenti provoca la creazione di acidi che potrebbero diventare particolarmente pericolosi per il calcio dei nostri denti.

Per una corretta igiene orale viene consigliato di lavare i denti almeno tre volte al giorno, possibilmente dopo i pasti. Alla sera, prima di andare a letto è espressamente raccomandato l’utilizzo del filo interdentale e, perché no di uno scovolino interdentale in grado di rimuovere la maggior parte dei residui alimentari negli spazi intergengivali. Al termine, si consiglia l’utilizzo del collutorio per disinfettare correttamente la bocca. Non ci stancheremo mai di ricordarvi, però che una corretta alimentazione è alla base di una perfetta igiene orale. L’assunzione di cibi e bevande zuccherate, infatti, aumenta considerevolmente il rischio di infiammazioni!

Tuttavia, per molte persone questo potrebbe non bastare. Spazi tra i denti ristretti a volte impediscono la totale rimozione dello sporco, oppure una eccessiva e acida salivazione, potrebbe rendere necessaria una periodica visita dal dentista per effettuare una ablazione del tartaro, meglio conosciuta come pulizia dei denti.

COME AVVIENE

L’ablazione del tartaro avviene attraverso l’utilizzo di apparecchiature ad ultrasuoni che garantiscono la rimozione completa della placca batterica accumulatasi sulla smalto. Ma non basta. Per garantire una totale rimozione è necessaria utilizzare una particolare pasta abrasiva in grado di eliminare i residui. Per i più pretenziosi c’è la possibilità di utilizzare trattamenti sbiancanti a getto di bicarbonato (già contenuto nel comune dentifricio) che permettono di rimuovere le macchie più ostinate di caffè e nicotina.

Ci teniamo a sottolinearlo. Per una pulizia dentale fatta a regola d’arte non esiste un tempo minimo né un tempo massimo. In queste situazioni conta la disponibilità del paziente a lasciarsi curare e soprattutto la quantità di lavoro da effettuare. È chiaro, infatti, che persone meno assidue nella cura della propria igiene orale necessiteranno di più tempo per un servizio completo.

PERCHÈ EFFETTURARE UNA PULIZIA DEI DENTI

Per quanto riguarda i vantaggi derivanti da una regolare ablazione del tartaro potremmo scrivere per ore.

La pulizia dei denti, infatti, non si limita a rimuovere soltanto il tartaro in superficie ma rimuove in profondità, anche tra le gengive più strette, residui che potrebbero portare a carie, gengiviti, parodontite e altre patologie che richiederebbero tempo e denaro per essere curate correttamente.

La pulizia dei denti, contrasta le infezioni, previene l’insorgere di una fastidiosa alitosi rinforza i tuoi denti e ne previene la caduta prematura e aspetto non trascurabile, garantisce denti bianchi a prova di un sorriso smagliante. Infine, da una recente ricerca del Dott. Jenkinson dell’Università di Bristol è emerso come una corretta pulizia dei denti influisca del 20% sull’insorgere di patologie cardiache a causa di un pericoloso batterio che, infiltrandosi nel sangue facilita il rischio di infarto.

Altri argomenti interessanti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *