Donna con capelli fluenti
Bellezza Capelli

Scrub per il cuoio capelluto fai da te: il benessere che parte dalla testa

Chi ha detto che bisogna prendersi cura solo delle parti del corpo più visibili? Il cuoio capelluto è una di quelle parti del corpo che spesso trascuriamo proprio perché non è immediatamente visibile ma il cui benessere è fondamentale anche per quello dei nostri capelli.

Un cuoio capelluto sano è la base per una chioma bella da mostrare e sana sin da dentro.

Ci sono periodi dell’anno di particolare stress, momenti in cui il nostro corpo può ribellarsi manifestando piccoli disagi, mesi in cui ci accorgiamo magari di avere quelle fastidiosissime desquamazioni alla radice dei capelli che non avevamo mai avuto.

Bene, questo è il momento per fare uno scrub al cuoio capelluto che sia efficace ma che allo stesso tempo non sia particolarmente aggressivo.

La nostra missione è quella di rimuovere le cellule morte senza però intaccare l’equilibrio di una parte del corpo molto delicata. Non dovremo “infastidirla” seccandola facendole produrre per proteggersi sebo in eccesso e, al contempo, non dovremo assolutamente ingrassarla dall’esterno.

Vediamo quindi come preparare degli scrub fai da te per il cuoio capelluto rispettando l’equilibrio della nostra cute.

Scrub fatti in casa per il cuoio capelluto: pochi ingredienti per una massima salute

L’esfolazione periodica del cuoio capelluto, diciamoci la verità, è uno di quei trattamenti a cui spesso nemmeno pensiamo. Esfoliamo il viso e il corpo, nutriamo i capelli, applichiamo gocce sulle doppie punte, maschere sul viso, fanghi, olii e impacchi ma del cuoio capelluto ci ricordiamo solo quando si ribella presentando desquamazioni o forfora.

Possiamo imparare però. E soprattutto ci renderemo conto che un massaggio alla testa ogni tanto ci fa anche rilassare oltre che farci bene.

Insomma, nessuno ci potrà dire “ma sei fuori di testa?”.

Vediamo prima alcune semplici regolette di base da seguire quando vogliamo esfoliare il cuoio capelluto:

  • Lo scrub sulla cute della testa si fa a capelli bagnati;
  • Non bisogna massaggiare in maniera aggressiva per non creare piccole lesioni o escoriazioni;
  • Si esfolia la pelle dopo aver bagnato i capelli ma prima di fare lo shampoo.

Ok, ora ci siamo.

Scrub fai da te per il cuoio capelluto alla farina di mandorle

Per prepare questo scrub dovrai semplicemente unire a 2 cucchiai di farina di mandorle qualche goccia di un olio essenziale purificante a tuo piacere. Bagna i capelli, applica sulla cute della testa e massaggia delicatamente con movimenti circolari. Quindi sciacqua e procedi al consueto shampoo.

Scrub fai da te per il cuoio capelluto allo zucchero

Questo scrub per il cuoio capelluto è certamente tra i più semplici da preparare perché ti basterà unire a 1 cucchiaio di shampoo 2 cucchiai di zucchero e massaggiare delicatamente la cute, sempre con movimenti circolari, per rimuovere tutte le cellule morte. Sciacqua per bene e procedi al lavaggio dei capelli.

Scrub fai da te per il cuoio capelluto con sale e limone

No, non stiamo allestendo il tuo cranio per un tequila party, ma magari, avendo poi una testa meravigliosa potrai andarci facendo ondeggiare la chioma.

Metti in una ciotolina un po’ di succo di limone, aggiungi 2 cucchiai di sale fino. Amalgama il tutto per bene e, a capelli bagnati, applica sulla cute e massaggia muovendo circolarmente i polpastrelli senza sfregare troppo e procedi poi al tuo abituale lavaggio.

Quante volte fare lo scrub al cuoio capelluto?

Ah, si, domanda importante: una volta ogni 3 settimane può essere una cadenza ideale per detossinare la cute e non stressare i capelli.

Altri argomenti interessanti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *